Tag Archives: featured

Bambini e allergia: cosa fare

Secondo recenti statistiche ogni anno aumenta il numero di persone che risultano allergiche alla polvere. Soprattutto i cosiddetti raffreddori da fieno pare che siano sempre più diffusi, anche tra i più piccoli. La conseguenza più immediata di questo stato di fatti è che è in crescita anche il numero di coloro che col tempo sviluppano forme di asma bronchiale, con tutte le conseguenze annesse e connesse. Cosa fare allora? E soprattutto in che modo comportarsi per cercare di prevenire il problema ed evitare al proprio bambino un futuro insidioso? Il periodo per agire in modo più efficace, sembra essere quello delle vacanze, quando cioè è più probabile che i bambini siano più spesso fuori dalle mura domestiche, magari al mare magari fuori a giocare con i loro amichetti. Le insidie peggiori infatti si corrono proprio a casa.  Continue reading “Bambini e allergia: cosa fare” »

La pressione arteriosa si abbassa con l’abbronzatura

 Il detto dice “l sole bacia i belli…” Ma da oggi abbassa anche la pressione. Secondo gli ultimi studi, l’esposizione della pelle al sole aiuta a ridurre la pressione sanguigna e di conseguenza i rischi di infarto e ictus. I ricercatori delle Università di Southampton e di Edimburgo testimoniano che la luce solare – anche quella artificiale delle lampade UVA – altera i livelli di una piccola molecola, l’ossido nitrico (NO), nella pelle e nel sangue, diminuendo così la pressione.

Questa molecola è coinvolta nella regolazione della pressione e esposte alla luce solare, piccole quantità di ossido nitrico vengono trasferite dalla cute alla circolazione. Risultato: “La pressione si riduce, così come il rischio di infarto e ictus”. Nello studio la pelle di 24 soggetti sani è stata esposta ai raggi ultravioletti di lampade abbronzanti, per due sessioni di 20 minuti cadauna. Nella prima i soggetti sono stati sottoposti a raggi Uva e al calore delle lampade, mentre nella seconda i raggi Uv sono stati spenti in maniera tale che solo il calore arrivasse alla cute. I risultati portano alla conclusione che l’esposizione a raggi Uva dilatano i i vasi sanguigni, diminuendo significativamente la pressione e alterando i livelli dei metaboliti di ossido nitrico in circolazione, senza però modificare i livelli di vitamina D. Risultati significativi che potrebbe rivalutare i rischi  della luce solare per la salute umana. E’ importante ricordare di non esporre eccessivamente la pelle al sole per prevenire il cancro della pelle, ma non farlo affatto, potrebbe aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. 

 

Fonte: Adnkronos Salute

Diabete legato all’inquinamento

Studi danesi hanno evidenziato il legame tra la salute e i veleni presenti nell’atmosfera. 

Quando siamo a riposo respiriamo 12-15 volte al minuto, e ogni volta che lo facciamo cambiamo circa un litro di aria, più o meno inquinata. Una dose giornaliera che corrisponde a circa venti metri cubi di aria e smog, il quale può incidere sulla nostra salute. Non solo attacchi di asma, tosse, sibili, malattie cardiovascolari, tumore al polmone, ma anche il diabete sono risultate malattie legate all’inquinamento. Secondo uno studio dell’Università di Copenhagen, la lista delle malattie legate all’inquinamento in Danimarca è lunga, nonostante le città danesi siano “moderatamente inquinate” rispetto ad Asia, Africa e Sud America. Ogni giorno infatti aumentano i problemi di salute legati all’aria che si respira ogni giorno. Ed Anche il diabete…Infatti è stato dimostrato che vivere in una zona altamente inquinata, non aumenta solo la possibilità di sviluppare tumori o problemi cardiaci, ma anche la resistenza all’insulina facilitando l’insoregere del diabete di tipo 2.
Fonte: Adnkronos Salute